Analisi delle acque - checkupnapoli

Vai ai contenuti

Menu principale:

Analisi delle acque

ANALISI DELLE ACQUE  DESTINATE AL CONSUMO UMANO  

ADEMPIMENTI !

IN OTTEMPERANZA del  D.LG.VO N. 31, DEL 02.02.2001 e s.m.e i.

"ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 98/83/CE RELATIVA

ALLA QUALITA' DELL'ACQUA DESTINATA AL CONSUMO UMANO"

I titolari e/o i responsabili della gestione delle strutture e degli edifici in cui l'acqua è fornita al pubblico (amministratori di condominio, responsabili di scuole ed edifici pubblici e privati, ospedali, cliniche, alberghi, banche, poste, edifici amministrativi decentrati, stazioni marittime, aeree e ferroviarie, etc.), ai sensi dell'art. 5 comma 2, HANNO L'OBBLIGO DI GARANTIRE che i requisiti di qualità dell'acqua, fornita dal gestore del servizio idrico nel punto di consegna (per punto di consegna deve intendersi il contatore), SIANO MANTENUTI nel punto in cui questa fuoriesce. Tali punti sono costituiti da:

  i rubinetti utilizzati per il consumo umano;

  le cisterne nel punto in cui l'acqua fuoriesce

  le acque utilizzate nelle imprese alimentari, nel punto in cui sono utilizzate nell'impresa.

Tali controlli dovranno essere effettuati a cura dei soggetti che hanno la responsabilità degli edifici e/o strutture attraverso specifici piani di autocontrollo mediante analisi chimico-fisiche e microbiologiche di laboratorio.

LE SANZIONI PREVISTE, a norma dell' art. 19, in caso di inadempienza,

variano da € 10.329,14 a  € 61.974,80.



Decreto Legislativo del Governo n° 31 del 02/02/2001            Decreto legislativo  2 febbraio 2002, n.27






CHECK-UP S.R.L.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu